Pagina

Trattamento manuale integrato della Plagiocefalia posizionale

Il Trattamento Manuale Integrato della Plagiocefalia

un trattamento personalizzato che ha successo nel 100% dei casi


Il Trattamento Manuale integrato della Plagiocefalia Posizionale Neonatale  è un innovativo  protocollo di trattamento sviluppato dalla dott.ssa in Scienze della Riabilitazione M. Antonietta Bonanno , fisioterapista, docente di Terapia Cranio-Sacrale Pediatrica che a partire dal 2011 ha iniziato a integrare le tradizionali tecniche osteopatiche craniche pediatriche ,da lei fino allora utilizzate ,con alcuni  i tipi di trattamenti che si erano dimostrati efficaci secondo la letteratura internazionale  aggiungendo inoltre  a questi delle  originali Tecniche di Posizionamento  da lei chiamate di Modellamento Posizionale.
La tecnica  ha continuato e continua a innovarsi  da allora integrando i più moderni approcci terapeutici e seguendo le più importanti evidenze scientifiche per essere sempre più efficace.
La creazione di questa nuova  tecnica ha portato a un radicale accorciamento dei tempi  di trattamento dei bambini passando dai 9 mesi  di terapia ,necessari utilizzando il posizionamento controlaterale ,e dai 4 mesi minimi di trattamento previsti  ricorrendo all’ impiego del  il caschetto correttivo  cranico , a un tempo medio di trattamento di 2 mesi e mezzo  con un efficacia nel 100% dei casi curati.

I risultati del Trattamento Manuale Integrato della Plagiocefalia Posizionale sono stati presentati in convegni specialistici dal 2014.

L’efficacia della tecnica non è limitata solo al recupero estetico del cranio e del viso ma anche al miglioramento e alla risoluzione della posizione preferenziale , del torcicollo posizionale  e del recupero degli eventuali disturbi dello neuropsicomotorio talvolta  associati  alla deformità cranica .

E’ posta inoltre attenzione alla prevenzione dei disturbi visivi, otorinolaringoiatrici , occlusali  , posturali e cognitivi che possono  durante la crescita  manifestarsi in alcuni di questi bambini .


Gli strumenti del trattamento integrato manuale

Il trattamento delle malformazioni posizionali riconosce vari strumenti.

Il modellamento posizionale

Il bambino utilizza cuscini e presidi posturali di diversa forma e consistenza per favorire la crescita delle ossa craniche nella direzione meno sviluppata.

La terapia cranio-sacrale pediatrica

Tale sicura e delicatissima terapia, tramite leggerissime mobilizzazioni svolte da personale espcon numerosi anni di esperienza nelle tecniche di Manipolazione Cranica Pediatrica, riporta le ossa alla loro posizione fisiologica, consentendo un armonioso sviluppo della Testa e del Viso

La rieducazione Neuropsicomotoria

È composta da una serie di esercizi di vario genere che il bambino svolge con il Terapista durante la seduta e a casa con i genitori ed è essenziale nel trattamento del torcicollo posizionale che porta il bambino a non girarsi mai o di meno da una parte rispetto all’altra e che , spesso associato alle malformazioni craniche posizionali , tende a far aumentare la deformazione cranica.In base.

Inoltre gli esercizi evitano che a causa delle difficoltà di movimento del collo il bambino non riesca a fare anche altri movimenti tipici dei primi mesi e che quindi sviluppi nel tempo un ritardo psicomotorio

È fondamentale, per gli esiti estetici e funzionali, che la diagnosi ed il trattamento siano quanto più precoci possibile, preferibilmente entro il secondo mese di vita.

I risultati saranno inversamente proporzionali all’età di inizio dell’intervento .


Plagiocefalia Posizionale. Sviluppato da Primo su Google. All rights reserved.